GPO: ciclo di callback

In questo tutorial, cercherò di mostrarti semplicemente come funziona Loopback Processing negli oggetti Criteri di gruppo.

Diventa rapidamente un mal di testa quando abbiamo un ambiente misto con utenti locali, utenti RDS e utenti mobili per applicare le impostazioni dei criteri di gruppo a seconda del computer su cui l’utente accede.

I loop di callback a livello di policy consentiranno di applicare le impostazioni dell’utente a un’unità organizzativa in cui sono presenti computer e quindi di personalizzare le impostazioni dell’utente in base al computer in cui apre la sua sessione.

Contesto e problemi

Per illustrare questo articolo, presumo di avere un’azienda con due siti distanti una trentina di chilometri e che le risorse umane abbiano una posizione fissa su ogni sito e che LMM lavori nel sito A e JV nel sito B.

Ogni sito ha due server:

  • Una Active Directory
  • Un file server con le cartelle replicate utilizzando il servizio DFS.

Quando le risorse umane si connettono a una workstation, i documenti e la scrivania reindirizzati devono puntare al server corretto. Se applichiamo l’oggetto Criteri di gruppo a livello di utente, punterà sempre allo stesso server. Sapendo che un utente non può essere presente in più unità organizzative.

Soluzione: elaborazione loopback

Prima di avviare gli oggetti Criteri di gruppo, Active Directory dovrebbe essere organizzato nel modo seguente o qualcosa di simile. I computer del sito A e del sito B devono trovarsi in unità organizzative diverse.

Arbo AD

Per applicare il reindirizzamento dei documenti al posto giusto, metteremo il criterio nelle unità organizzative in cui si trovano i computer.

Il ciclo di richiamata ci consentirà di applicare le impostazioni utente dell’oggetto Criteri di gruppo in una sala operatoria in cui ci sono computer.

1.Creare un criterio di gruppo (GPO) collegato sull’unità organizzativa (OU) in cui si trovano i computer. Modificare l’impostazione della modalità di elaborazione del loopback dei criteri di gruppo degli utenti in Configurazione computer \ Criteri \ Modelli amministrativi \ Sistema \ Criteri di gruppo. Attiva il parametro e scegli la modalità Sostituisci.

2. Se le strategie sono già presenti, è necessario assicurarsi che il GPO che applicherà l’elaborazione tramite callback loop sia posizionato in prima posizione o prima di qualsiasi strategia che applichi i parametri utente.

3. È ora necessario creare la cartella reindirizza gli oggetti Criteri di gruppo e assegnarli all’unità organizzativa.

GPO REDIRECTIONS DOSSIERS

Con questa configurazione, HR troverà le sue cartelle Office e Document sul sito A e B dal server locale a seconda del computer in cui aprirà la sua sessione.

Questa soluzione può essere applicata anche per unità di rete e stampanti.

Conclusione

L’applicazione di un ciclo di richiamata consente di applicare le impostazioni utente a un’unità organizzativa che contiene computer.

I cicli di richiamata vengono utilizzati nei seguenti casi:

  • Applicazione dei criteri utente a seconda della workstation su cui l’utente accede.
  • Applicazione di criteri utente su server RDS (Desktop remoto).


Start the discussion at community.rdr-it.io